La ceramica è una lavorazione che affonda le sue radici nella notte dei tempi. Qui la storia della Maiolica, antica tecnica decorativa tra le eccellenze della Mostra Internazionale dell’Artigianato.

Non tutti forse sanno che la Maiolica, particolare tecnica di decorazione della ceramica con smalto e successive finiture dipinte, deve il suo nome alla città di Maiorca.

Durante il Medioevo questo porto spagnolo fu il maggior centro di distribuzione delle ceramiche così decorate, che venivano realizzate nei paesi islamici per poi essere acquistate dalle nobili famiglie europee.

Col tempo la lavorazione maiolica si sviluppò in tutta Italia, in particolare nell’isola della Sicilia, terra che unisce l’Italia agli Arabi non solo geograficamente.

Nasce da qui una lunga tradizione di ceramica artistica che narra la storia di un popolo, le sue tradizioni e i suoi colori nel tempo. La maiolica si è progressivamente trasformata in un’arte attraverso cui raccontare la vita di una civiltà, alla scoperta dei suoi simboli ed archetipi.

Un’eccellenza nostrana di questo artigianato tradizionale è rappresentata dall’azienda Antonino Piscitello Ceramiche di Santo Stefano di Camastra.

Fondata nel 1863 dalla famiglia di ceramisti Piscitello e condotta a livello familiare, la ceramica Piscitello rappresenta oggi una delle più importanti realtà dell’arte ceramista in Italia che unisce grande cura per le materie prime e le tecniche di lavorazione, tradizione e recupero dei motivi storici della ceramica siciliana, tanto da raggiungere fama internazionale.

Le teste di moro che tradizionalmente fungono da vaso porta piante, le mattonelle con i motivi sacri sono tutti elementi della loro produzione che uniscono tradizione e bellezza, dando vita ad un artigianato artistico di ampio respiro.

Quest’anno sarà possibile vedere le meraviglie di Antonino Piscitello alla Mostra Internazionale dell’Artigianato a Firenze, dove dal 24 aprile al 1 Maggio 2014, al piano terra del padiglione spadolini, all’interno dello spazio dedicata alla Regione Sicilia. Avrete la possibilità di portare a casa un pezzo unico e raffinato delle meravigliose ceramiche di Antonino Piscitello.