Una tecnica decorativa semplice e diffusissima: vi raccontiamo come realizzare al meglio il découpage su legno e altri materiali. 

In Italia si parla di “lacca povera”, ma découpage (dal verbo francese découper, ovvero ritagliare) resta comunque l’espressione più diffusa per indicare quest’antica arte.

La tecnica della laccatura cominciò a diffondersi nel vecchio continente verso la fine del ‘600, un procedimento complicatissimo proveniente dalla Cina, dove già nel ‘500 veniva utilizzato per impreziosire mobili e oggetti con decorazioni a base di molteplici strati di lacca lucidissima.

Alcuni mobilieri veneziani, per abbattere i costi altissimi degli oggetti realizzati con questa tecnica, pensarono di proporre un procedimento più economico, che consisteva nel ritagliare stampe orientali, incollarle e proteggerle sotto strati di finitura in resina naturale.

découpage su legno

Il risultato finale era molto simile agli oggetti laccati dell’Impero Celeste, ma decisamente più economico e dunque competitivo sul mercato.  

Nasceva così la lavorazione della “lacca povera”, poi evolutasi nel moderno découpage, oggi diffusissimo tra gli amanti dell’handmade proprio per la sua esecuzione rapida e immediata.

Il découpage può essere realizzato su diversi tipi di materiale, dal legno al ferro, dalla terracotta al vetro.

decoupage fai da te

Per iniziare dovete scegliere alcune illustrazioni che andranno poi a comporre il vostro disegno. Una volta selezionate, ritagliatele e cominciate a pensare alla composizione.

Preparate la colla in una tazza e diluitela con dell’acqua e con un pennello spalmate il composto sul retro delle vostre immagini. Applicatele sulla superficie che avete scelto, eliminando con delicatezza  le grinze che potrebbero essersi formate.

Una volta che l’illustrazione è stata perfettamente incollata sulla superficie, potete cominciare a cospargerla nuovamente di colla, cercando di stenderla nel modo più uniforme possibile.

decoupage su legno

Appena terminata la vostra composizione, spennellate l’intera superficie, anche nelle parti prive di illustrazioni. Non appena il composto risulterà essersi asciugato, passate all’applicazione della vernice di finitura all’acqua.

Quest’ultima mano vi garantirà un effetto trasparente e lucido, proteggendo la vostra decorazione dalla polvere e dall’acqua.