“Compongo, come un compositore, con il materiale che ho. Oggetti distaccati tra loro che messi insieme nella giusta relazione diventano armonia, pura poesia”.

E’ questa l’idea di Angela Cosenza, in arte Anitya, una giovane artista con la passione per il riciclo e riuso che realizza pannelli decorativi attraverso l’utilizzo materiali naturali e di riuso come di pezzi di legno trovati sulla spiaggia e altri elementi lavorati dalle onde del mare,  trasformandoli in opere simboliche nelle quali un ramo di una pianta può diventare una figura umana stilizzata.

Anitya

“Amo tutto ciò che mostra il lavoro lento e costante degli elementi.. del vento, del mare, di tutto ciò che ammorbidisce le forme, che rimuove gli eccessi e svela l’anima.

Le opere di Anitya sono spesso accompagnate da messaggi o parole: “In frammento il tutto, nel legno il tempo, nei sassi il cuore”.

Anitya

Quadri sofisticati e unici, i cui materiali che prendono parte creano un insieme omogeneo e propongono immagini astratte o paesaggi/città.

Se vi siete persi le creazioni di Anitya alla 80^ Mostra dell’Artigianato, non vi resta che farvi un giro sulla sua pagina facebook!

 

Credits foto: http://thefashioncommentator.com